This content is available in English

Papa Francesco: “se svendiamo il lavoro al consumo, svenderemo anche dignità, rispetto, onore e libertà”

“Una vera cultura del lavoro non vuole dire solo saper produrre ma relazionarci ai modelli di consumo sostenibile”. Se “svendiamo il lavoro al consumo” “svenderemo anche tutte queste sue parole sorelle: dignità, rispetto, onore e libertà”: lo sottolinea Papa Francesco, in una intervista uscita oggi su “L’Eco di Bergamo” concessa al direttore Alberto Ceresoli. Il Papa scandisce ancora che “la disoccupazione giovanile è un peccato sociale e la società è responsabile di questo”. La Chiesa è molto impegnata su questo fronte ma “si può fare di più”: “La società ha bisogno dei giovani, come la Chiesa, per questo anche la decisione di un Sinodo dei giovani”, precisa, che deve essere “un grande esercizio di ascolto ecclesiale”, dei “giovani, delle loro storie”. “Per capire anche come rinnovarci come Chiesa nello stare accanto a loro – dice – senza far finta che per generazioni e generazioni non sia cambiato niente”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa