Giordania: Amman, il “Ristorante della Misericordia” della Caritas offre il pasto serale (iftar) ai musulmani durante il Ramadan

Anche quest’anno il “Ristorante della Misericordia”, mensa per i poveri gestita ad Amman dalla Caritas, con il patrocinio del Vicariato patriarcale latino in Giordania, rimarrà aperto la sera per servire ai suoi avventori musulmani l’iftar, il pasto che rompe il digiuno durante il mese sacro musulmano del Ramadan. I pasti iftar saranno serviti dai volontari di Caritas Giordania e da gruppi di giovani delle parrocchie, che con questa iniziativa – sottolinea il sito abouna.org, diretto dal sacerdote giordano Rifat Bader – confermano la vocazione del “Ristorante della Misericordia” come segno “di unità e coesione della Giordania”. Caritas Giordania, come già riferito da Fides ha avviato anche la campagna di distribuzione di alimenti a famiglie povere musulmane, e durante il Ramadan fornirà pacchi di generi alimentari di prima necessità a circa 3mila nuclei familiari. Il “Ristorante della Misericordia” ha aperto i battenti mercoledì 23 dicembre 2015, pochi giorni dopo l’inizio dell’Anno Santo della Misericordia indetto da Papa Francesco. Da allora il ristorante offre ogni giorno centinaia di pasti caldi gratuiti a chi ne ha bisogno. La mensa è situata nella vecchia sede dismessa della tipografia cattolica, nella zona di Jabal Luweibdeh, vicino alla parrocchia cattolica latina dedicata all’Annunziata.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa