Colombia: gli aiuti della Caritas alle popolazioni della diga di Hidroituango

Su iniziativa della diocesi di Santa Rosa de Osos e del segretariato nazionale Pastorale sociale Caritas è iniziata la distribuzione di generi di prima necessità e alimenti alle comunità di Valdivia, Taraza y Cáceres, nel dipartimento colombiano di Antioquia, colpite dall’innalzamento del fiume Cauca e dall’ordine di evacuazione a causa del pericolo di crollo della diga di Hidroituango, a seguito dell’ostruzione di alcuni tunnel che facevano defluire l’acqua dal bacino in costruzione.

Secondo quanto afferma il sito della Caritas colombiana, i primi aiuti sono stati assicurati alle donazioni provenienti da altre comunità del dipartimento di Antioquia. Gli aiuti consistono i 4 tonnellate di prodotti di igiene e di alimenti. Altre 11 tonnellate di latte e 3 di altri alimenti sono giunti grazie all’associazione nazionale del Banco alimentare. Ancora, la Chiesa locale sta assicurando la distribuzione di 1.000 pasti alle popolazioni evacuate.
Intanto le ultime notizie sono rassicuranti: in una corsa contro il tempo, e in condizioni climatiche non facili, 1.500 operai sono riusciti in meno di un mese a innalzare l’altezza della diga di 25 metri arrivando alla quota prefissata di 410 metri; pare così scongiurato lo scenario più drammatico di una tracimazione e di una possibile rottura della diga.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa