This content is available in English

Svezia: Stoccolma ricorda l’attacco terroristico del 7 aprile 2017. Card. Arborelius, “Dio protegga la nostra città e tutto il mondo”

“Il dolore e le ferite rimangono in molti di noi” a un anno dall’attacco terroristico di Stoccolma. Così scrive oggi il cardinale svedese Anders Arborelius alla vigilia del 7 aprile che ricorderà i cinque morti e i 15 feriti travolti da un camion lanciato lungo Drottninggatan, via pedonale del centro. “Preghiamo per chi ha sofferto e perché Dio protegga la nostra città e tutto il mondo, che continua a patire per questo male”, scrive il cardinale invitando tutti a contrastare “questo terrore senza scrupoli che colpisce innumerevoli innocenti”. Domani a Stoccolma saranno numerose le commemorazioni, a partire da un concerto al Kulturhuset, alle 11, in memoria di Ebba Åkerlund, la vittima più giovane, 11 anni. Alle 12 nella chiesa luterana Adolf Fredrik ci sarà una liturgia riservata a famigliari delle vittime, soccorritori, forze dell’ordine e personale implicato negli eventi del 7 aprile 2017, alla presenza dei reali di Svezia, del primo ministro Stefan Löfven e rappresentanti del governo, autorità cittadine. Il servizio sarà trasmesso dall’emittente pubblica. Alle 14.45 il premier Löfven terrà un discorso a Kungsträdgården, parco cittadino. Seguirà un concerto. Dalle 15, invece, due chiese del centro, St. Jacob e Adolf Fredrik, saranno aperte per le persone che vogliono rendere memoria alle vittime dell’attentato. Il card. Arborelius, che in questi giorni è in visita a Linköping, domani celebrerà la messa delle 18 nella Chiesa di San Luca per le vittime.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy