This content is available in English

Euromed: Sassoli (Parlamento Ue), “accorciare distanze tra Europa e Africa”. Sviluppo, dialogo culturale e interreligioso

(Bruxelles) Si è conclusa ieri a Il Cairo l’assemblea plenaria dei parlamenti dell’Unione mediterranea (Euromed). I lavori sono stati chiusi dal vice presidente dell’Europarlamento, David Sassoli, che ha indicato nell’immigrazione e nello sviluppo “le priorità dell’anno di presidenza europea dell’Assemblea”. “Alle sfide epocali possiamo rispondere – ha dichiarato Sassoli intervenendo al Parlamento egiziano – accorciando le distanze fra Europa e la sponda sud” del Mediterraneo, “cercando politiche di integrazione, investendo nel dialogo culturale e interreligioso, difendendo insieme i diritti dell’uomo”. Il Mediterraneo “può ancora dire molto a un mondo globale senza regole, ma occorre che i valori di libertà non vengano calpestati”. Sassoli, supplente del presidente del Parlamento europeo per la politica di vicinato (Sud/Euromed/Medio Oriente), ha annunciato che presto una delegazione si recherà in Israele e Palestina: “La diplomazia parlamentare può riuscire dove i governi hanno difficoltà di dialogo e il compito dei parlamenti è di costruire ponti da cui passino politiche di solidarietà e cooperazione”. Sassoli ha dichiarato ancora durante i lavori Euromed svoltisi nel fine settimana in Egitto: “La lotta al terrorismo nel rispetto dello stato di diritto e dei valori fondamentali resta la priorità dell’agenda dei Paesi del mediterraneo”. E ancora: “L’economia dell’area mediterranea deve passare per il rilancio del turismo, dell’agricoltura e delle infrastrutture, settori fondamentali per attrarre investimenti e risorse”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy