Napolitano: Ospedale San Camillo, il presidente emerito “in progressivo miglioramento”. Nelle prossime 48 ore potrebbe lasciare la terapia intensiva

“Le condizioni cliniche del presidente emerito a meno di 72 ore dall’intervento chirurgico subito sull’aorta toracica sono in progressivo miglioramento”. Questo il bollettino medico sulle condizioni di salute del presidente emerito Giorgio Napolitano, emesso a fine mattinata dal San Camillo di Roma, ospedale nel quale l’ex Capo dello Stato è ricoverato dopo aver subito nella notte tra martedì e mercoledì un’operazione al cuore. “Il presidente, ancora degente in terapia intensiva cardiochirurgica, questa mattina sotto la super visione dell’equipe medica diretta dal dott. Emilio D’Avino e dei fisioterapisti è stato posizionato in poltrona ed ha mangiato”, proseguono dall’ospedale, evidenziando che “l’orientamento dei clinici è quello di favorire in tempi stretti la ‘demedicalizzazione intensiva’ ed il trasferimento presso il reparto di degenza ordinario di cardiochirurgia del prof. Francesco Musumeci. A meno di imprevisti questo potrebbe avvenire nelle prossime 48 ore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori