Sanità: Fabenefratelli, l’ospedale Sacra Famiglia di Erba certificato dall’Unicef come “Amico dei Bambini”

L’ospedale Sacra Famiglia di Erba (Como) è stato certificato dall’Unicef come “Ospedale Amico dei Bambini” per la promozione, la protezione e il sostegno dell’allattamento. Il riconoscimento è stato consegnato al superiore provinciale dell’Ordine Ospedaliero San Giovanni di Dio, fra Massimo Villa, dalla presidente del Comitato Unicef Como, Manuela Bovolenta, nell’ambito di una cerimonia che si è tenuta oggi presso l’ospedale classificato. “Il Programma dell’Unicef Ospedali Amici dei Bambini’, che vede ad oggi accreditati oltre 23.000 ospedali in più di 150 Paesi, 26 in Italia, rappresenta uno dei più vasti programmi al mondo per la promozione e la diffusione della cultura dell’allattamento – ha dichiarato Giacomo Guerrera, presidente dell’Unicef Italia rivolto ai vertici dell’istituzione sanitaria -. La riconferma dell’Ospedale Sacra Famiglia di Erba a ‘Ospedale Amico dei Bambini’ è conferma di come l’assistenza offerta abbia mantenuto dei livelli di eccellenza e di come i concetti del percorso Baby Friendly sono stati assimilati, fatti vostri, e mantenuti vivi nel tempo”.
Oggi l’Ospedale Sacra Famiglia è un punto nascita di primo livello: assicura la presenza 24 ore su 24 del personale medico (ginecologico, pediatrico e anestesiologico) dando la possibilità di accogliere nati dalla 34ª settimana di gestazione con un peso alla nascita superiore ai 1800 g. Nell’anno 2017 l’ospedale Sacra Famiglia ha registrato 715 nati.
L’ Ospedale Sacra Famiglia era già stato riconosciuto nel 2009 dall’Unicef come “Ospedale Amico dei Bambini”. Il percorso verso il nuovo riconoscimento ha richiesto impegno e sinergie ancora maggiori, portando nel novembre 2017 alla riconferma di questo nosocomio che, a tutt’oggi, rappresenta l’unica eccellenza in Lombardia riconosciuta dall’Unicef.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy