Aiuto alla Chiesa che soffre: rinnovato il Consiglio di presidenza. Tra i componenti anche il vescovo di Carpi, mons. Cavina

Rinnovato il Consiglio di presidenza di Aiuto alla Chiesa che soffre-Italia: il card. Mauro Piacenza, presidente internazionale della Fondazione pontificia, ha confermato presidente di Acs-Italia Alfredo Mantovano, e ha nominato componenti del Consiglio monsignor Francesco Cavina, vescovo di Carpi, Arturo Celletti, caporedattore del quotidiano Avvenire, Donato Pezzuto, commercialista esperto nella gestione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità e il prefetto Sandra Sarti, presidente della Commissione nazionale per il diritto di asilo. “Tutti hanno accolto con entusiasmo l’invito della Fondazione a mettere a disposizione il loro tempo e la loro competenza al servizio di chi soffre a causa della fede”, si legge in una nota di Acs. Da mons. Cavina l’augurio che “la grande opera della Fondazione possa essere sempre più conosciuta all’interno della Chiesa italiana e godere di un incondizionato aiuto morale ed economico. Acs lavora non per sé, ma per i nostri fratelli di fede che non temono di affrontare persecuzione, rifiuto e morte per amore di Cristo. Il cristianesimo è scomodo perché è ricco di novità e proprio per questo viene rifiutato. Credo che non debba meravigliare che anche i cristiani perseguitati non siano ‘interessanti’. Tuttavia, è importante continuare a lavorare, a denunciare, ad aiutare, a richiamare con speranza e fiducia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy