This content is available in English

Parlamento Ue: in agenda Brexit, migrazioni dalla Libia, 8 marzo e preparazione plenaria di Strasburgo

La bandiera dell'Ue nella sede del Parlamento europeo a Strasburgo

(Bruxelles) Ancora una volta il Brexit occupa l’agenda delle istituzioni comunitarie. Mercoledì 7 marzo la Conferenza dei presidenti dei gruppi politici del Parlamento europeo presenterà un progetto di risoluzione sul quadro delle future relazioni Ue-Regno Unito, che sarà votato dal Parlamento riunito in plenaria la prossima settimana a Strasburgo. Nella giornata di oggi, invece, i rappresentanti dell’Unhcr che lavorano in Libia, “Paese attraversato dalla maggior parte dei migranti e richiedenti asilo che raggiungono l’Ue”, specifica una nota del Parlamento europeo, discuteranno con la commissione per le libertà civili, la commissione per gli affari esteri e la delegazione per le relazioni con i paesi del Maghreb sulla situazione dei migranti nei centri di detenzione. Da oggi a venerdì una delegazione di eurodeputati si recherà in Sierra Leone per osservare la regolarità delle elezioni del 7 marzo. In occasione della Giornata internazionale della donna i deputati europei e i deputati nazionali si ritroveranno, giovedì 8 marzo, per la conferenza “Affermazione delle donne e delle ragazze nei media e nelle Tic: la chiave per il futuro”. Tra i relatori figurano Vilija Blinkevičiūtė, presidente della commissione per i diritti della donna e l’uguaglianza di genere, Věra Jourová, commissaria europea per la parità di genere. In settimana i gruppi politici si prepareranno per la plenaria del 12-15 marzo: in agenda Brexit, bilancio, coordinamento delle politiche economiche e della base imponibile comune per le società.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy