This content is available in English

Polonia: celebrazioni della Settimana santa, si comincia oggi con la “Notte al confessionale”

I sacerdoti che somministreranno il sacramento di penitenza nell’ambito della “Notte al confessionale”, l’iniziativa che per la nona volta inizia in Polonia il Martedì santo, hanno ricevuto una benedizione particolare da Papa Francesco. Il progetto, che continuerà fino alla Domenica di Pasqua, “è una specie di ultima chance per coloro che non hanno tempo di confessarsi nell’arco della giornata”, spiega il coordinatore a livello nazionale dell’iniziativa, don Grzegorz Adamski. Finora sono oltre 200 le parrocchie impegnate ad aprire durante la Settimana santa le porte delle chiese per i penitenti, almeno fino a mezzanotte. Gli indirizzi e gli orari si trovano facilmente sul sito www.nockonfesjonalow.pl. Come ha sottolineato al Sir il portavoce, don Pawel Rytel Andrianik, i vescovi polacchi “incoraggiano vivamente la partecipazione dei fedeli ai riti della Settimana santa”. Oltre alla Via Crucis, organizzata, come dice il portavoce, “per lavoratori, studenti e anche per bambini in modo che tutti, adeguatamente all’età, possano parteciparvi”, particolarmente sentiti in Polonia sono i tipici inni paraliturgici “Gorzkie Zale” (Lamentazioni) cantati da tutto il popolo alternativamente (come i salmi) per meditare e celebrare la Passione del Signore.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy