Disabilità intellettive: Anffas onlus, domani “Open Day” per i 60 anni e per “aprire le porte all’inclusione sociale”

Domani, 28 marzo, Anffas onlus (Associazione nazionale famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale) compie 60 anni: “60 anni di lavoro, di impegno e di battaglie sempre al fianco delle persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo e delle loro famiglie. 60 anni senza mai arrendersi di fronte ai pregiudizi, agli stereotipi, ai diritti negati ma andando sempre avanti, lottando per un futuro migliore e una società pienamente inclusiva nel segno della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità e con lo stesso spirito che il 28 marzo 1958 ha portato Maria Luisa Menegotto, mamma di un bambino con disabilità, a fondare a Roma, insieme ad altri 10 genitori ‘… su un angolo di scrivania in un seminterrato’, Anffas, con l’obiettivo di cambiare la società, di ottenere diritti, pari opportunità e inclusione”.
Ed è proprio l’inclusione sociale il tema che sarà al centro della Giornata nazionale della disabilità intellettiva e/o relazionale e di Anffas Open Day, che si celebreranno domani per “aprire le porte all’inclusione sociale”. Domani, quindi, tutte le strutture associative – circa 1000 in tutta Italia – in cui Anffas da 60 anni si prende cura e carico di oltre 30.000 persone con disabilità e dei loro familiari, attraverso la formula “Open Day”, organizzeranno, con il protagonismo diretto delle persone con disabilità, convegni, spettacoli e tante altre iniziative volte a diffondere la cultura dell’inclusione sociale, delle pari opportunità, della non discriminazione. Info: www.anffas.net.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy