This content is available in English

Consiglio europeo: leader riuniti a Bruxelles su economia, Brexit, fisco e Balcani

Bruxelles: la sala stampa allestita per il Consiglio europeo

(Bruxelles) Stanno arrivando in queste ore a Bruxelles i leader dei Paesi Ue che da oggi pomeriggio, alle 15, fino domani, presumibilmente fino alle 13, si riuniranno per il Consiglio europeo. Il summit su economia, commercio, Balcani, fisco (web tax), Turchia, Brexit, Eurolandia, è preceduto dalle riunioni dei leader, divisi per famiglie politiche. All’ordine del giorno figura anche l’adozione – nelle Conclusioni, che circolano informalmente – di una “ferma condanna” per “l’attacco che ha avuto luogo contro Sergei e Yulia Skripal a Salisbury, nel Regno Unito”. Il primo ministro del Regno Unito Theresa May aggiornerà oggi i leader, “che discuteranno dell’incidente e delle sue possibili implicazioni” per la sicurezza in Europa e i rapporti con Mosca. Sul Brexit, il presidente del Consiglio europeo nella lettera di invito ai 28 ha scritto: “I cittadini europei saranno completamente protetti dalle conseguenze del Brexit” anche nel periodo di transizione, che dovrebbe durare fino al 2020. “Ciò significa che i nostri cittadini che attraversano la Manica in questo periodo non otterranno un trattamento peggiore di quelli che lo hanno fatto prima”. Tusk ieri ha espresso una raccomandazione per il summit: che i leader sottoscrivano l’accordo sul periodo di transizione concordato all’inizio della settimana dai rappresentanti di Ue (Barnier) e Regno Unito (Davis). Al summit troverà spazio una discussione sui dazi commerciali (acciaio, alluminio) imposti dall’amministrazione Trump. Al vertice relazioneranno sui temi economici e monetari il presidente della Bce Mario Draghi e quello dell’Eurogruppo Mario Centeno.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy