Papa Francesco: ai tre nuovi nunzi apostolici, “un vescovo che non prega non compie il suo dovere”

“Primo compito del vescovo è la preghiera. Un vescovo che non prega non compie il suo dovere, non riempie la sua vocazione”. È una delle aggiunte personali del Papa all’omelia rituale prevista nell’edizione italiana del Pontificale Romano per l’Ordinazione dei vescovi, utilizzata oggi per l’ordinazione episcopale di tre nuovi nunzi apostolici: mons. Sommertag, mons. Xuereb e mons- Bettancourt. “La preghiera del vescovo, il primo compito del vescovo”, ha aggiunto a braccio il Papa per commentare le esortazioni contenute nel rito: “Annunciate la Parola in ogni occasione: opportuna e non opportuna. Ammonite, rimproverate, esortate con ogni magnanimità e dottrina. E mediante l’orazione e l’offerta del sacrificio per il vostro popolo, attingete dalla pienezza della santità di Cristo la multiforme ricchezza della divina grazia”. “Quando sono andate dagli apostoli le vedove a lamentarsi perché non si preoccupavano tanto di loro – ha proseguito a braccio – con la forza dello Spirito Santo hanno inventato il diaconato. E Pietro, quando spiega questo, dice: ‘A noi la preghiera e l’annunzio della Parola’. Primo compito del vescovo è la preghiera. Un vescovo che non prega non compie il suo dovere, non riempie la sua vocazione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy