Cile: preghiera ecumenica a Santiago per il nuovo presidente Piñera e per il suo Governo

Una preghiera ecumenica per il Cile e il nuovo Governo è stata celebrata ieri nella cattedrale di Santiago del Cile, all’indomani dell’insediamento del presidente della Repubblica Sebastián Piñera. Il rito è stato presieduto dall’arcivescovo di Santiago, il card. Ricardo Ezzati. Il capo dello Stato è stato accolto all’ingresso della chiesa dai canonici della cattedrale. Dopo una liturgia della parola, l’omelia del card. Ezzati. “Per lei, signor presidente, e per tutti quelli che hanno assunto la bella e affascinante missione di servire la vita del popolo cileno – ha detto il porporato, rivolgendosi a Piñera -, invochiamo la forza che viene dall’alto, la saggezza che procede da Dio, la fortezza e la temperanza”. E ha assicurato la preghiera per lui e per tutti coloro che hanno responsabilità politiche.
Il card. Ezzati , proseguendo l’omelia, ha fatto notare che sia l’attuale ricambio al vertice dello Stato sia l’inizio di un nuovo Governo “sono un’occasione propizia per rinnovare l’intenzione di lavorare con determinazione e lottare con perseveranza di fronte a tante sfide che colpiscono e fanno soffrire coloro che nella nostra società vivono ancora ai margini del benessere, alla periferia di una società cresciuta senza equità e con insufficiente solidarietà”. Facendo riferimento a una globalizzazione economica che amplia sempre più gli squilibri economici, arricchendo a dismisura i pochi ricchi, l’arcivescovo ha invitato il nuovo Governo, sulla scia della recente Lettera pastorale dell’episcopato cileno, a operare per la coesione sociale e per il bene dei poveri e degli emarginati. Tra le categorie di persone bisognose di una maggiore attenzione gli anziani, i giovani, le donne, i detenuti e i migranti. Al termine dell’omelia la cerimonia è proseguita con le preghiere delle diverse confessioni cristiane e con un saluto dei rappresentanti delle comunità ebraica e musulmana.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo