Inclusione sociale: Benevento, sabato 10 febbraio cashmob per sostenere l’“Orto di casa Betania”

La Magistratura di Benevento, proseguendo nel percorso di apertura alla realtà sociale del territorio sannita, promuove per le 11 di sabato 10 febbraio, un cashmob per l’acquisto dei prodotti per sostenere le attività sociali e a km0 della fattoria sociale “Orto di casa Betania”, impegnata da anni in un’azione di inclusione di giovani meno fortunati nel tessuto sociale ed economico di Benevento. “La Magistratura – si legge in una nota – non è solo un organo a cui è affidata una funzione di amministrare la giustizia, reprimendo i crimini e applicando le relative sanzioni. Essa costituisce anche una componente della società attenta ai percorsi di uscita dalle fragilità che faticosamente molte persone tentano di portare avanti”. “Proprio per l’effetto ‘rieducativo’ al quale questi percorsi conducono – prosegue la nota – la Magistratura guarda ad essi come un’azione positiva umana e sociale”. L’articolo 27 della Costituzione invita ad eliminare o ridurre le probabilità che il soggetto ricada in futuro nel reato, facendo riferimento ad un concetto di “relazione” con la comunità dalla quale si era estraniato. “Tutte le parti sociali – si sottolinea nella nota – devono dunque assumere un impegno concreto a collaborare perché questa funzione rieducativa sia una costante certezza per chi intenda cominciare il proprio nuovo percorso di vita”. “È necessaria – spiegano Marilisa Rinaldi, presidente del Tribunale di Benevento, e Aldo Policastro, procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Benevento – una stretta collaborazione da parte nostra, con il contributo della Magistratura di sorveglianza e dell’Ufficio di esecuzione penale esterna e con enti, come la Caritas, da anni impegnata in progetti che consentono di scontare la pena in funzione di un pieno recupero dei giovani alla vita sociale ed economica della collettività”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa