Turismo: alla Bit di Milano anche l’ospitalità religiosa

Sarà caratterizzata dalla parola “Stupore” – rappresentata da accoglienza, ospitalità, cammino, bellezza, esperienza – la presenza della Pastorale del turismo della Conferenza episcopale italiana alla Borsa internazionale del turismo (Bit) che si svolgerà alla FieraMilanoCity dall’11 al 13 febbraio. Al padiglione 3, stand A60/A64, “in un ampio spazio – si legge in una nota – questi cinque temi saranno rappresentati in diverse modalità, sotto la guida del Consorzio Vie Sacre al cui timone è Federico Massimo Ceschin”. “Per il settore dell’ospitalità – prosegue la nota – l’associazione no-profit Ospitalità religiosa italiana proporrà le innovative caratteristiche del portale www.ospitalitareligiosa.it che permette la profilazione di qualsiasi utente alla ricerca di una soluzione di soggiorno (spirituale ma anche turistica), così da indicargli tra migliaia di strutture a sfondo religioso la più adatta alle sue necessità”.
Un’ospitalità presente in tutte le province italiane, gestita sia da religiosi che da laici, ma sempre incline con sensibilità alle esigenze della persona, non del cliente. “Un’umanità che apre le porte ad altra umanità, nello ‘stupore’ di ritrovare sé stessi e di ritrovarsi negli altri”. “Ci sono luoghi tanto sconosciuti quanto affascinanti, spesso non lontani dalle nostre case – sottolinea il presidente dell’associazione Fabio Rocchi – ma rischiamo di ignorarli perché sommersi dalla pubblicità del turismo commerciale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy