Cristiani perseguitati: Acs, il 24 febbraio si coloreranno di rosso il Colosseo e due chiese a Mosul e Aleppo

foto SIR/Marco Calvarese

Per ricordare i cristiani perseguitati nel mondo, sabato 24 febbraio Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs) colorerà di rosso il Colosseo di Roma. Contestualmente si tingeranno dello stesso colore due luoghi simbolo della recente persecuzione dei cristiani: la cattedrale di san Paolo a Mosul, in Iraq, e la chiesa maronita di sant’Elia ad Aleppo, in Siria. Dopo la Fontana di Trevi illuminata di rosso il 29 aprile 2016, Acs torna a proporre nella Capitale questa “sobria provocazione”, come l’ha definita il direttore di Acs-Italia, Alessandro Monteduro, durante la conferenza stampa di presentazione dell’appuntamento. L’evento principale si terrà a Roma, in largo Gaetana Agnesi, a partire dalle 18. Hanno confermato la loro presenza il segretario generale della Conferenza episcopale italiana, mons. Nunzio Galantino, e il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani. Porteranno la loro testimonianza Ashiq Masih e Eisham Ashiq, rispettivamente marito e figlia di Asia Bibi, la donna pachistana cattolica in carcere da oltre 3mila giorni e condannata a morte per presunta blasfemia. Ci sarà anche Rebecca Bitrus, rapita e violentata da terroristi di Boko Haram.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy