Safer Internet Day: Telefono Azzurro, per il 40% degli adolescenti il web è luogo di minaccia. Quasi il 40% teme il cyberbullismo

Per il 40% degli adolescenti, Internet rappresenta luogo di minaccia e quasi il 40% ha paura del cyberbullismo. Il 26% degli adolescenti tra i rischi del web teme di incontrare notizie false (fake news), soprattutto nell’ambito della salute visto che nel 21% dei casi vengono diffuse notizie diverse e discordanti in merito allo stesso tema, oppure informazioni che poi si rivelano false o inutilmente “terrorizzanti”. Sono alcuni dei dati emersi dalla ricerca effettuata da Sos Telefono Azzurro insieme a Doxa Kids condotta su oltre 1.000 bambini e adolescenti italiani e presentata in occasione del Safer Internet Day che ricorre oggi. Un terzo degli adolescenti, rivela l’indagine, acquista giochi online e dedica al web più di due ore al giorno, tra utilizzo della rete e gaming; nella fascia 8-11 anni lo fa oltre il 20%. Inoltre i bambini sono molto impauriti dall’ipotesi di leggere frasi volgari o violente, lo è addirittura il 32%. I dati provenienti dalla linea di ascolto 1.96.96 guidata da Telefono Azzurro riportano la gestione di un caso al giorno (323 casi) riconducibile a problematiche relative ad Internet. Nel 2017 gli psicologi e gli operatori dell’associazione hanno offerto sostegno su disagi legati a cyberbullismo 33%; sexting 18%; atti autolesivi e suicidio 13%; grooming 7% (adescamento online di minori), pedopornografia online 5%, informazioni su Internet 10%, dipendenza da Internet 4%.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy