Laudato si’: Facolta Teologica di Sicilia, il 2 marzo giornata di studio sull’enciclica con mons. Lorefice, suor Smerilli e padre Ripamonti

Una giornata di studio interdisciplinare sulla Laudato si’. Si svolgerà il 2 marzo, dalle 9, nella Facoltà Teologica di Sicilia, a Palermo. Ne parleranno l’arcivescovo, mons. Corrado Lorefice, che aprirà l’incontro, assieme ai docenti della Facoltà Giuseppe Alcamo e Rosario La Delfa. Tra gli aspetti affrontati anche il lavoro, che sarà al centro degli interventi di suor Alessandra Smerilli, docente all’Auxilium di Roma, e di Giuseppe Notarstefano, economista, membro del comitato scientifico delle Settimane sociali. Nel pomeriggio attenzione anche all’accoglienza con le parole di padre Camillo Ripamonti, presidente del Centro Astalli. Di legalità, invece, parlerà Francesco Sucameli, magistrato della Corte dei conti campana. “La prospettiva che si assume nel leggere l’enciclica Laudato si’ viene tratta dal sottotitolo: ‘Sulla cura della casa comune’ – si legge in una nota -. Prendersi cura dell’uomo e dell’habitat in cui il Creatore lo ha posto implica entrare dentro una prospettiva educativa che non esclude niente e nessuno. Educare, in questa accezione, significa partire dal presupposto che nessuno diventa uomo da solo e che tutti abbiamo bisogno di essere accompagnati ad assumerci via via il compito dell’esercizio delle proprie responsabilità. L’essere umano, per svilupparsi e maturare, ha bisogno sia di un ambiente favorevole, ma anche di qualcuno che gli dia fiducia e lo promuova. Educare e lasciarsi educare dentro un contesto storico e ambientale perché diventi sempre più umano”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo