Colombia: l’Eln annuncia tregua unilaterale per le elezioni legislative dell’11 marzo

L’Esercito di liberazione nazionale (Eln), la maggiore formazione guerrigliera attiva in Colombia dopo la smobilitazione delle Farc, ha annunciato una tregua unilaterale dal 9 al 13 marzo per consentire il pacifico svolgimento delle elezioni legislative dell’11 marzo. L’annuncio è stato dato ieri dall’Eln attraverso un comunicato, nel quale si parla di una “dimostrazione di rispetto” nei confronti dei cittadini, nonostante le elezioni siano ritenute “viziate” in partenza.
Nella nota, inoltre, il comando centrale dell’Eln torna a chiedere la ripresa dei colloqui di pace a Quito, sospesi dal Governo dopo i recenti attentati realizzati dalla guerriglia, per iniziare il quinto ciclo del dialogo e concordare un nuovo cessate-il-fuoco bilaterale, dopo quello che è rimasto in vigore dal 1° ottobre 2017 al 12 gennaio scorso, nel quale “sia rispettata la bilateralità dei meccanismi di verifica e controllo”. L’Eln nella nota ringrazia per gli sforzi di differenti soggetti che hanno chiesto la ripresa dei colloqui, tra questi in particolare la Chiesa cattolica, l’Onu e varie organizzazioni sociali.
Il presidente Juan Manuel Santos ha affermato di voler studiare attentamente l’appello della guerriglia, aggiungendo che “questo è uno di quei gesti che stiamo chiedendo” per poter proseguire nel dialogo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo