This content is available in English

Parlamento Ue: in agenda politica economica, difesa comune, regime fiscale e bilancio pluriennale

(Bruxelles) Settimana intensa al Parlamento europeo. Nella sede di Bruxelles è in corso un incontro tra deputati nazionali di tutta Europa ed eurodeputati per discutere il futuro economico, la politica fiscale, la digitalizzazione e la governance economica dell’Ue. Sempre oggi la commissione Ambiente e sanità pubblica voterà un progetto di risoluzione che invita il Consiglio e la Commissione sancire un divieto globale di test sui cosmetici negli animali. Vari appuntamenti per mercoledì: la commissione Problemi economici e monetari esprimerà il proprio parere su una proposta volta a creare un regime fiscale europeo “unico, chiaro ed equo”, denominato “base imponibile consolidata comune per le società”, che “abbraccerebbe – secondo una nota – anche le imprese digitali”. Una delle caratteristiche “principali è garantire che le società siano tassate dove generano profitti, nel tentativo di reprimere il trasferimento degli utili”. Focus inoltre su fonti energetiche pulite e programma europeo di difesa (500 milioni nel biennio 2019-20 per lo sviluppo industriale nel settore). Ancora mercoledì Mário Centeno, neo presidente dell’Eurogruppo, sarà ascoltato dalla commissione per i Problemi economici per la sua prima audizione pubblica al Parlamento. Giovedì gli eurodeputati della Commissione bilancio presenteranno proposte per riformare il bilancio a lungo termine dell’Ue dopo il 2020 (Quadro finanziario pluriennale) e il sistema di risorse proprie dell’Unione europea. Il giorno dopo, i leader dell’Ue si incontreranno informalmente a Bruxelles per discutere anche le priorità politiche per il prossimo Qfp.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy