Maltempo: Coldiretti, da gelo siberiano danni a frutta e verdura

Il forte e repentino abbassamento della temperatura accompagnato da gelate anche in pianura mette a rischio verdure e ortaggi coltivati in pieno campo e i frutteti pronti alla fioritura dopo un mese di gennaio caldo con temperature massime di 3,3 gradi superiori alla media. È l’allarme lanciato da Coldiretti per l’ondata di gelo siberiano in arrivo sull’Italia. A preoccupare gli agricoltori – sottolinea Coldiretti – sono i danni alle colture impreparate di fronte al drastico ed improvviso calo della colonnina di mercurio. Nelle produzioni orticole di pieno campo, con temperature sotto lo zero sono a rischio le coltivazioni invernali come cavoli, verze, cicorie e broccoli. Anche i trattori degli agricoltori della Coldiretti sono mobilitati come spalaneve per pulire le strade e come spandiconcime per la distribuzione del sale contro il pericolo annunciato del gelo e della neve. “I mezzi agricoli sono in allerta – sottolinea Coldiretti – per consentire la circolazione anche nelle aree più interne e difficili ed evitare l’isolamento di case e aziende ma anche garantire le consegne di prodotti deperibili come il latte. La possibilità di utilizzare anche i mezzi meccanici agricoli messi a disposizione dagli imprenditori delle campagne garantisce – conclude – la viabilità e scongiura il rischio di isolamento delle abitazioni soprattutto nelle aree più impervie interne e montane, grazie alla maggiore tempestività di intervento”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy