Gmg 2019: p. Chagas (Dicastero laici, famiglia e vita), “nel kit del pellegrino un rosario in legno di ulivo realizzato da cristiani di Betlemme”

È “in via di definizione” il “kit del pellegrino”, che “conterrà un oggetto dall’alto valore simbolico: un rosario in legno di ulivo realizzato da cristiani di Betlemme che vivono in particolari situazioni di disagio. I giovani saranno invitati a pregare per la pace usando proprio questa coroncina di ulivo”. Lo dice al Sir padre João Chagas, responsabile dell’Ufficio giovani del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita, facendo il punto sull’organizzazione della Gmg, che si svolgerà a Panama dal 22 al 27 gennaio 2019, a poco meno di un anno dal suo inizio. “Stiamo lavorando in grande sintonia con il Comitato organizzatore locale (Col). Siamo stati a Panama già tre volte ma i contatti e gli scambi con il Col sono quotidiani”. Padre Chagas annuncia anche che “ogni due mesi circa ci sono incontri per fare il punto della macchina organizzativa”. “Mi piace segnalare l’alta professionalità delle persone messe in campo dal Col. Si tratta di laici, in gran maggioranza volontari, impegnati anche nella Chiesa”. Intanto, “la preparazione delle celebrazioni procede spedita, lo stesso vale per gli alloggi (scuole, parrocchie, famiglie, ndr), la ristorazione e i trasporti”. Per quanto riguarda la sicurezza, “Col e la Polizia stanno facendo un ottimo lavoro. Tra i capi della Polizia molti sono impegnati nella vita delle parrocchie e questo è molto significativo”. I pellegrini saranno ospitati anche in Costarica e Nicaragua, mentre gli eventi principali della Gmg dovrebbero svolgersi nella “Cinta Costera”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy