Papa Francesco: ai consacrati, “andate nel mondo controcorrente” come le donne al sepolcro

“Andate controcorrente”, come le donne al sepolcro. Si è conclusa con questo invito l’omelia della Messa per la Giornata mondiale della vita consacrata, in cui il Papa – nell’omelia pronunciata nella basilica di San Pietro – ha fatto notare che “alla fine dei Vangeli c’è un altro incontro con Gesù che può ispirare la vita consacrata: quello delle donne al sepolcro. Erano andate a incontrare un morto, il loro cammino sembrava inutile”. “Anche voi andate nel mondo controcorrente”, l’appello alle religiose e ai religiosi: “La vita del mondo facilmente rigetta la povertà, la castità e l’obbedienza. Ma, come quelle donne, andate avanti, nonostante le preoccupazioni per le pesanti pietre da rimuovere. E come quelle donne, per primi incontrate il Signore risorto e vivo, lo stringete a voi e lo annunciate subito ai fratelli, con gli occhi che brillano di gioia grande”. “Siete così l’alba perenne della Chiesa”, la definizione finale di Francesco, che ha ripetuto a braccio: “Voi, consacrati e consacrate, siete l’alba perenne della Chiesa”: “Vi auguro di ravvivare oggi stesso l’incontro con Gesù, camminando insieme verso di Lui: questo darà luce ai vostri occhi e vigore ai vostri passi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy