Austria: TheoTage, giornate informative sui lavori offerti dalla Chiesa. Incontri a Vienna, Innsbruck, Gurk, Eisenstadt

La chiesa come datore di lavoro offre opportunità in tanti campi, dall’amministrazione istituzionale alla cura sociale, dalla gestione di mense e ostelli al lavoro nelle scuole o negli ospedali religiosi: su questi temi è partito ieri dalla diocesi di St. Pölten il circuito delle “TheoTage” (Giornate teologiche), momenti informativi nei quali gli studenti delle ultime due classi delle scuole medie e superiori ricevono delucidazioni sui diversi campi occupazionali, ma anche su lavori prettamente ecclesiali come l’assistente pastorale o il professore di religione. Durante il “TheoTag” tenutosi presso la casa Sant’Ippolito, il vescovo Klaus Küng, i cappellani delle carceri, gli insegnanti di religione e lo staff Young Caritas hanno fatto da interlocutori ai molti giovani che hanno risposto all’invito della diocesi. “Il TheoTag è una buona opportunità per i giovani di essere incoraggiati nella loro ricerca di lavoro e di formazione”, ha detto mons. Küng.
Anche nelle altre diocesi si terranno le “TheoTage”. Il vescovo di Klagenfurt, mons. Alois Schwarz, incontrerà i giovani della diocesi di Gurk sul tema della cooperazione allo sviluppo e sulla responsabilità verso il Creato; a Innsbruck, il vescovo Hermann Gletter sposta l’indagine sulle possibilità offerte dal web e dai social network nel theotag dell’8 febbraio. E mentre il 22 febbraio a Eisenstadt la Camera di Commercio aprirà i suoi uffici per i giovani della diocesi guidati dal vescovo Ägidius Zsifkovics, presso la Scuola pedagogica ecclesiastica di Vienna, il cardinale Christoph Schoenborn, con il cappellano della polizia, don Uwe Eglau e lo scienziato Matthias Beck affronteranno temi legati alla medicina e alla riproduzione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy