Cinema: David di Donatello edizione 62, tutti i nominati. Guida le nomination “Ammore e malavita” con 15 candidature

Si terrà il prossimo 21 marzo in diretta su Rai Uno, con la conduzione di Carlo Conti, la cerimonia di premiazione dei David di Donatello, riconoscimento cinematografico giunto alla 62ª edizione che premia i film usciti in sala tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2017. In testa alle nomination troviamo la commedia musicale a tinte noir “Ammore e malavita” dei Manetti Bros, con 15 candidature. Il film rivelazione all’ultima edizione della Mostra del Cinema di Venezia concorre in particolare come miglior film, regia, sceneggiatura, canzone e musiche. Segue poi con 11 nomination “Napoli velata”, thriller psicologico di Ferzan Ozpetek, che ritrova Giovanna Mezzogiorno come protagonista dopo il fortunato “La finestra di fronte” nel 2003. Tra le candidature per il film partenopeo di Ozpetek troviamo miglior regia.
Ancora, si evidenziano 8 candidature per “La tenerezza” di Gianni Amelio e “Nico 1988” di Susanna Nicchiarelli: il primo, uscito la scorsa primavera e ispirato al romanzo di Lorenzo Marone “La tentazione di essere felici”, vede tra le nomination miglior film, regia, sceneggiatura; il secondo, firmato dalla Nicchiarelli e scelto da Venezia 74 per inaugurare la sezione Orizzonti, porta a casa tra le candidature miglior film e sceneggiatura originale. Seguono con 7 candidature poi “The Place” di Paolo Genovese e “A Ciambra” di Jonas Carpignano: entrambi i registi competono per la miglior regia.
In generale, a contendersi il titolo di miglior film saranno: “A Ciambra”, “Ammore e malavita”, “Gatta Cenerentola” di Alessandro Rak, “La tenerezza” e “Nico 1988”.
Il miglior attore protagonista verrà scelto tra: Antonio Albanese (“Come un gatto in tangenziale”), Nicola Nocella (“Easy. Un viaggio facile facile”), Renato Carpentieri (“La tenerezza”), Alessandro Borghi (“Napoli velata”) e Valerio Mastandrea (“The Place”). Per la miglior interpretazione femminile troviamo: Paola Cortellesi (“Come un gatto in tangenziale”), Jasmine Trinca (“Fortunata”), Valeria (“Il colore nascosto delle cose”), Giovanna Mezzogiorno (“Napoli velata”) e Isabella Ragonese (“Sole cuore amore”).
Due i riconoscimenti per il cinema internazionale. Il David di Donatello per il miglior film dell’Unione Europea, scelto tra: “120 battiti al minuto” di Robin Campillo, “Borg McEnroe” di Janus Metz Pedersen, “Elle” di Paul Verhoeven, “Loving Vincent” di Dorota Kobiela e Hugh Welchman, “The Square” di Ruben Ostlund. E poi il David per miglior film straniero, che uscirà dalla cinquina composta da: “Dunkirk” di Christopher Nolan, “L’insulto” di Ziad Doueiri, “La La Land” di Damien Chazelle, “Loveless” di Andrey Zvyagintsev e “Manchester by the Sea” di Kenneth Lonergan.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo