Giornata della Memoria: Acli Roma, giovani e anziani hanno ricordato le vittime della Shoah al Tempio Maggiore

Giovani e anziani insieme al Tempio Maggiore per ricordare le vittime della Shoah. Un’iniziativa realizzata, questa mattina, dalle Acli di Roma, in occasione della Giornata della Memoria, di cui sono stati protagonisti sia ragazzi impegnati per il 2018 nel servizio civile sia nonni e nonne che aderiscono alla Federazione anziani pensionati dell’associazione, che hanno compiuto anche una passeggiata per le vie del quartiere ebraico. “Siamo qui per diversi motivi: il primo è quello di conoscere la comunità ebraica di Roma, poi collaborare per costruire il bene comune e infine per fare memoria di un fatto infamante che ha macchiato questo Paese – ha affermato Lidia Borzì, presidente delle Acli di Roma e provincia -. Coltivare la memoria è importante perché è dalla memoria che si costruisce il presente e il futuro”. Il gruppo delle Acli è stato accolto da Ruth Dureghello, presidente della Comunità ebraica di Roma, e da Riccardo Di Segni, rabbino capo della Comunità ebraica di Roma. “Ricordare la Shoah è per tutti noi un impegno civile e tutti quanti dobbiamo continuare ad avere rispetto l’uno dell’altro, qualunque diversità deve essere bene accetta. Lo spirito e l’intenzione che ci accomuna è quello di andare incontro a coloro che necessitano di aiuto, gli anziani, i disabili. Incontri come questi, sono occasioni di arricchimento reciproco”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo