San Nicola: mons. Cacucci (Bari-Bitonto), “è il santo della carità”

(Foto: AFP/SIR)

(Bari) “San Nicola è il santo della carità. Noi lo sottolineiamo come santo dell’ecumenismo ma alla radice c’è la carità, l’amore di Dio che ha un’espansione grande che riguarda anche i nostri fratelli cristiani separati ma che riguarda qualsiasi persona sia nel bisogno”. Queste le parole di mons. Francesco Cacucci, arcivescovo di Bari-Bitonto, a margine della messa concelebrata nella Basilica di Bari insieme al cardinale Pietro Parolin nel giorno della solennità del Santo di Myra. Cacucci ha ricordato san Nicola come santo della carità perché, al termine della celebrazione eucaristica, si è voluto ricordare il miracolo del Santo verso tre ragazze in attesa di matrimonio ma senza dote. Il gesto attribuito al Santo è quello del ritrovamento da parte delle ragazze di un cesto pieno di tessuti preziosi. Così al termine della funzione sono state donate due buste a due famiglie povere della città vecchia. Mons. Cacucci ha annunciato anche l’intesa di gemellaggio tra la diocesi barese e quella di Noto dove la cattedrale della città è intitolata proprio a san Nicola. “La devozione di San Nicola è diffusa nel mondo – ha affermato -. In alcuni casi si tratta di Chiese dedicate a san Nicola dove la devozione al Santo va incrementata. Così si tratta di Noto, la cui cattedrale è dedicata a San Nicola. Quando sono stato a Noto ho invitato il vescovo a preparare la festa di san Nicola con un triduo e abbiamo anche previsto un gemellaggio in modo tale che il popolo di quella diocesi possa vivere la devozione al Santo in modo del tutto rinnovato”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia