Migrazioni: appello di Link 2007, Regioni e Comuni a favore del Global Compact

Link 2007 Cooperazione in rete promuove, assieme ad altre reti della società civile, a Regioni italiane, Università, Comuni da anni impegnati in piani di integrazione dei migranti, e autorità pubbliche di tutela dei diritti dell’infanzia, un appello a favore del Global Compact for Migration, l’accordo internazionale che affronta in forma regolamentata e coordinata le dinamiche che riguardano le migrazioni. Per l’adozione del documento l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha promosso la convocazione del Summit intergovernativo che si terrà il 10 e l’11 dicembre 2018 a Marrakech in Marocco. “Il governo italiano ha fatto sapere che non sarà al vertice di Marrakech – affermano -. Con questo appello, istituzioni e società civile affermano che esiste un’altra Italia che non vuole vedere il nostro Paese isolato ma, al contrario, aperto al dialogo con altri Paesi, dentro e fuori l’Unione europea, per la gestione positiva delle migrazioni e l’affermazione dei diritti sanciti dalle convenzioni internazionali”. Il patto propone una visione complessiva, definisce un quadro d’azione coerente con l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, invita gli Stati ad una maggiore cooperazione e solidarietà ed alla collaborazione. Due mesi fa all’Onu l’Italia aveva dichiarato di voler sottoscrivere il patto, ma è notizia recente che invece il nostro Paese non sarà presente al vertice di Marrakech. Il Patto globale sulle migrazioni “conviene all’Italia, perché può rafforzare le sue ragioni nelle relazioni e negoziazioni con gli altri Paesi europei e facilitare le trattative nella definizione degli accordi con i Paesi di provenienza e di transito – ricordano -. Non è pensabile governare un processo globale come la migrazione senza strumenti effettivi per il dialogo e la concertazione di politiche globali”. Aderiscono tra gli altri: le regioni Sardegna, Campania, Emilia Romagna, Piemonte, Toscana, i Garanti Regionale per l’infanzia e l’adolescenza della Sardegna e dell’Umbria, l’Associazione delle organizzazioni italiane di cooperazione e solidarietà internazionale, Link 2007 Cooperazione in Rete, le Ong piemontesi, i Comuni di Castelnuovo di Porto e Monterotondo, l’Università di Cagliari e il Gran Sasso Science Institute L’Aquila.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa