Diocesi: Albano, gli studenti di Pomezia incontrano Agnese Moro per parlare di perdono e giustizia

Agnese Moro, figlia di Aldo, statista rapito e ucciso dalle Brigate rosse nel 1978, incontra oggi, mercoledì 5 dicembre, presso il Cinema Multiplex di Pomezia (Rm) 150 studenti delle ultime classi del Liceo artistico e linguistico Pablo Picasso. L’iniziativa è promossa dall’Ufficio per l’educazione, la scuola e l’insegnamento di religione cattolica della diocesi di Albano e vede la collaborazione tra i dipartimenti di religione e di storia e filosofia del liceo. “C’è molta attesa tra i ragazzi: non si spiegano come sia possibile perdonare dopo una tragedia come quella vissuta da Agnese Moro e dalla sua famiglia – riferisce al Sir Emanuele D’Annibale, insegnante di religione –. Molto proficua è stata la collaborazione con gli insegnanti di storia: ci sono temi che non riescono a trattare durante l’anno, questa giornata dà la possibilità di ampliare l’offerta formativa”. Il dialogo con Agnese Moro sarà preceduto dalla visione del docu-film “Aldo Moro il professore”, diretto da Francesco Miccichè e interpretato da Sergio Castellitto, tratto dall’omonimo libro del giornalista Giorgio Balzoni. L’evento dà il via alle iniziative della Settimana dell’educazione, una proposta annuale della diocesi di Albano che mette al centro agenzie educative e tematiche giovanili. “Il tema di quest’anno è trasformare le ferite in feritoie – prosegue Emanuele D’Annibale –. L’esperienza di perdono di Agnese Moro ci è sembrata molto significativa in questo senso”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa