Pace: Comunità Sant’Egidio, domani marce in centinaia di città di tutto il mondo. A Roma si concluderà con l’Angelus in piazza san Pietro

Domani 1° gennaio, in occasione della 52ª Giornata mondiale della pace, esprimendo il proprio sostegno al messaggio di Papa Francesco “La buona politica è al servizio della pace”, la Comunità di Sant’Egidio invita a cominciare il nuovo anno per la strada, insieme a chi lavora per un mondo più giusto e umano, in cui sia bandita la guerra e la violenza, e andando incontro ai tanti poveri che attendono, in tutto il mondo, frutti di pace. Per questo organizza, per il giorno di Capodanno, marce, manifestazioni e iniziative pubbliche in centinaia di città di tutti i continenti sul tema “Pace in tutte terre”. A Roma, ad esempio, la marcia, alla quale hanno aderito numerose associazioni e organizzazioni, partirà alle 10.30 da Largo Giovanni XXIII (inizio di via della Conciliazione) per arrivare a Piazza S. Pietro e ascoltare le parole di Papa Francesco all’Angelus. “Il nostro pensiero – si legge in un comunicato –  andrà ai tanti popoli ancora vittime dei conflitti e del terrorismo, ma anche di politiche corrotte e ingiuste, che non guardano ai bisogni dei più deboli ma solo all’interesse di alcuni”. Durante tutte le marce, a partire da quella di Roma, verranno ricordati i nomi di tutti i Paesi ancora coinvolti dai conflitti e dalla violenza nei diversi continenti. Per accreditarsi scrivere a com@santegidio.org. Info su: www.santegidio.org

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia