Diocesi: Gaeta, al Monastero di San Magno il “Capodannoltre” tra festa e riflessione condivisa

Sarà un Capodanno all’insegna della condivisione quello che accoglierà il 2019 questa sera alla Franternità Monastero di San Magno di Fondi (Lt). “Capodannoltre” è il titolo della proposta per l’ultimo giorno del 2018. “Quest’anno è il passaggio tra gli anni, il nostro decimo anno e vogliamo vivere la notte di passaggio assieme a chi vuole condividere con noi il sogno di fraternità” si legge in una nota sul sito dell’arcidiocesi di Gaeta. “Siamo qui perché vogliamo sperare: Speranza è la forza che ti fa abbandonare il sicuro per l’incerto: e sperare significa avventurarsi e cercare ogni giorno piccoli segni”. L’esperienza prende il via alle 21 con una cena di fraternità. Dalle 23, spazio alle riflessione con il “passaggio tra gli anni”. A mezzanotte avrà inizio un momento di festa, che si conclude alle 2 del mattino del nuovo anno con i “sogni colorati”. Sarà “un nuovo inizio per respirare, per contare i fratelli, per sedersi vicino e ascoltare senza far rumore” prosegue la nota. “Un nuovo inizio per vedere la vita piena di anni aperti, per inchinarci di nuovo fino al principio della vita, per svegliarsi dai sogni e viverli. Un nuovo inizio alla cui soglia ci sia l’angelo della pace, per condividere la gioia che è senza tempo, per perdonarci e perdonare” conclude.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia