Anno nuovo: mons. Seccia (Lecce), “politici meditino su Messaggio Papa e beatitudini proposte dal card. Vãn Thuận”. “Ognuno si impegni per costruire pace sociale”

Da diversi decenni, per decisione di san Paolo VI “ogni anno inizia con la giornata mondiale dedicata alla pace e in questa occasione ogni anno il Santo Padre invia un messaggio a tutti capi di Stato del mondo”. Esordisce così mons. Michele Seccia, arcivescovo di Lecce, nel videomessaggio di auguri per l’inizio dell’anno nuovo. La pace auspicata per l’umanità intera dalla Chiesa, spiega, è “perseguimento del bene comune” ed “esistenza di condizioni minime per una convivenza sociale basata sull’uguaglianza, sulla democrazia e sul rispetto della dignità delle persone”. Con riferimento al tema del messaggio del Papa per la giornata 2019, “La buona politica è al servizio della pace”, Seccia osserva che Francesco, “con la franchezza di sempre”, ha voluto scegliere “un tema preciso e anche particolarmente attuale”. “Se la politica – spiega il presule – vuol dire il governo della polis e dei cittadini che vivono insieme, per poter governare bene va rispettata la persona, ogni singola persona e ancor più la comunità sociale nel suo insieme”. Politica dunque come strumento per costruire la pace. Di qui l’invito di mons. Seccia a tutti i politici a meditare sulle “beatitudini del politico” proposte dal cardinale vietnamita François-Xavier Nguyễn Vãn Thuận, morto nel 2002 e inserite dal Papa nel suo Messaggio. Tra queste la consapevolezza e la profonda coscienza del proprio ruolo, la credibilità, l’impegno per il bene comune e non per il proprio interesse, la coerenza, la realizzazione dell’unità, la capacità di ascolto e la mancanza di paura. “Queste beatitudini – chiosa – possono costituire quasi un invito, una sollecitazione a prendere in mano questi documenti e a discuterli in un consiglio comunale, provinciale, regionale”. Ricordando che il Papa invia il suo Messaggio a tutti i capi di Stato, l’arcivescovo conclude: “Penso di inviarlo come augurio di Natale a tutti i nostri politici. Che ognuno di noi si impegni per costruire la pace sociale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia