Progetto Policoro: card. Bassetti, “attraverso l’impegno cresce la consapevolezza che la società si può cambiare”

foto SIR/Marco Calvarese

“Le cose grandi possono farle solo i giovani e si possono fare solo da giovani”. Lo ha detto il presidente della Cei, il card. Gualtiero Bassetti, nell’omelia della messa che ha celebrato ieri ad Assisi, in occasione del corso di formazione che riunisce oltre 200 giovani del Progetto Policoro. Un evento per “riflettere e pensare, per fare il punto e ripartire”. “Soprattutto, in questi giorni, con le vostre riflessioni, intendete guardare al nuovo anno, che sta per cominciare, come grande opportunità di impegno e di formazione”, ha affermato il porporato rivolgendosi ai partecipanti. Citando il tema del corso “Osate grandi cose!”, il cardinale ha ricordato che “riprende il saluto rivolto da Papa Francesco al popolo colombiano il 7 settembre 2017”. “Non si tratta di un invito a spronare le ambizioni personali, ma a dar voce a quelle legittime aspirazioni interiori, che spingono ognuno a dare un senso compiuto alla vita”. Riferendosi al punto 52 del Documento finale del Sinodo dei vescovi dedicato ai giovani, poi, il presidente della Cei ha affermato che “davanti a voi giovani sta un mondo da capire, da vivere, da difendere contro la devastazione ecologica, da rinnovare nel campo dell’economia, da rendere più giusto e umano con l’impegno sociale e politico”. Infine, il card. Bassetti si è detto “lieto” di “questo rinnovato interesse per la ‘cosa pubblica’”, perché “attraverso l’impegno di tutti può crescere la consapevolezza che la società si può cambiare in meglio e che l’attività politica, se vissuta correttamente, può veramente cambiare il mondo e rendere la vita migliore per tutti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo