Diocesi: Terni, messa del vescovo Piemontese nell’acciaieria. “Contribuire al benessere e al progresso della nostra società”

“Seguendo una antica tradizione, la città, rappresentata dalle istituzioni, si ritrova attorno alla grande famiglia delle Acciaierie, ai lavoratori, impiegati, dirigenza, proprietà per uno scambio di auguri in una delle feste più importanti e sentite dell’anno. L’atmosfera natalizia ravviva i ricordi, accende la speranza, rafforza le attese di benessere e l’impegno per un futuro migliore”. Lo ha detto il vescovo di Terni-Narni-Amelia, mons. Giuseppe Piemontese, nella celebrazione che ha presieduto, ieri, in preparazione al Natale, all’interno della fabbrica di viale Brin per i lavoratori dell’Acciai Speciali Terni e loro familiari, alla presenza della dirigenza e dei rappresentanti delle istituzioni. “In questo luogo di lavoro, dove si svolge una gran parte della vostra vita, riconosciamo anche un progetto che è affidato ad ognuno dal Signore, per realizzare voi stessi e per contribuire al benessere e al progresso della nostra società – ha aggiunto il presule -. In questo appuntamento annuale ognuno è invitato a chiedersi con quale spirito vive questa missione. Certo c’è tanta fatica, tanto sudore a volte insofferenza”. Mons. Piemontese ha poi osservato che “maestranze, imprenditori, proprietari, dirigenza, sono tutti coinvolti, attraverso la missione del lavoro, ad accogliere e a preparare l’incontro con il Signore”. “Nella verità, nella giustizia, nella correttezza dei rapporti, quelli personali, quelli aziendali e quelli sociali, noi ci giochiamo il valore e il destino della nostra esistenza e anche delle persone che ci sono state affidate”. Infine, l’incoraggiamento a vivere “con intensità e nella giustizia le nostre relazioni e le scelte fondamentali della nostra vita”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo