Diocesi: Senigallia, il 7 dicembre presentazione del restauro de “Le nozze mistiche di S. Caterina”

Sarà il soprintendente alle Belle arti, archeologia e paesaggio di Cremona, Lodi e Mantova, Gabriele Barucca, a presentare venerdì prossimo, 7 dicembre, alle 17 a Palazzo Mastai a Senigallia, il restauro della preziosa tavola rinascimentale “Le nozze mistiche di S. Caterina”. La tavola del primo Cinquecento, riconducibile a Innocenzo Francucci – detto Innocenzo di Imola (1490 ca. – 1543 ca.) – che rappresenta uno dei temi più affascinanti affrontati dai pittori dell’epoca, è stato recuperata dall’Istituto di restauro delle Marche presso l’Accademia di Belle arti di Macerata, sotto la direzione della Soprintendenza.
L’incontro, promosso dalla diocesi di Senigallia con il locale gruppo Fai, vedrà la partecipazione anche di Mauro Marcolini (Istituto di restauro delle Marche), che con i suoi allievi ha realizzato il delicato intervento di restauro. La parola, infatti, passerà a Laura Innamorati, che per lungo tempo ha condotto il lavoro sulla tavola del Francucci. Ne “Le nozze mistiche di S. Caterina” si coglie l’iniziale classicismo che l’autore eredita dal Francia rafforzato durante il soggiorno fiorentino e maturato con la conoscenza delle opere di Raffaello. I lineamenti dei personaggi sono di rara bellezza. La presentazione del restauro a Palazzo Mastai si inserisce nelle attività organizzate nell’ambito della mostra in corso e dedicata all’opera di Innocenzo da Imola e aperta ad ingresso gratuito tutti i giorni feriali (orario 9-12 e 16-18).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo