Volontariato: card. Bassetti a Salvini, “non tocchi l’umanità e il senso del dovere che hanno ispirato la nostra Costituzione”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

“Protagoniste di quel welfare comunitario che può generare coesione, qualità e sostenibilità”. Così il card. Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, in un’intervista a “La Repubblica”, pubblicata oggi, considera le reti di volontariato. Segnalando che il Censis in un suo Rapporto affermava che “ci vuole un salto di qualità culturale per non considerare più le reti comunitarie come realtà puramente ancillari”, il porporato sostiene che “senza questo salto culturale, non si colpiscono soltanto le fasce più deboli, ma la dignità di tutti, anche di coloro che, avendone la possibilità, accettano di donare parte del loro tempo e delle loro energie a fin di bene: gruppi, enti, fondazioni bancarie, singoli”. Su questo punto dal cardinale un messaggio per il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, dopo una recente polemica tra il vicepremier e “Avvenire”: “Signor ministro, se la prenda con chi vuole, con i vescovoni, con la stampa cattolica, con i preti meschini e arrivisti… ma non tocchi l’umanità e il senso del dovere che hanno ispirato la nostra Costituzione”, dice l’arcivescovo. “La Chiesa italiana ha i suoi limiti, ma non può essere processata sui social o con qualche dichiarazione – aggiunge il presidente della Cei -. Chiedo che sia compresa e, al più, sfidata con comportamenti e azioni degne di essere imitati”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori