This content is available in English

Natale: card. Osoro (Madrid), contemplare il mistero e imitare i protagonisti del presepe

Un invito a “tutti gli uomini di buona volontà a contemplare il mistero del Natale”, nella certezza che “questo mondo si può cambiare solo con una forza che viene da molto oltre le nostre risorse”, un mistero “che ci dà la possibilità di scoprire che l’altro è nostro fratello”. Lo afferma l’arcivescovo di Madrid, card. Carlos Osoro, in un video diffuso ieri sui canali dell’arcidiocesi in occasione del Natale. Nel messaggio il porporato delinea alcuni tratti da imitare dei protagonisti del presepe. Maria “ha aperto le sue braccia per accogliere Dio nella sua vita”. San Giuseppe, da parte sua, è “l’uomo di fede, l’uomo che ha percepito che Dio conta su di lui per essere accolto in questo mondo”. Fino alla grotta, continua l’arcivescovo, si avvicinarono i pastori, “che portavano solo la povertà della loro esistenza” ed erano percepiti come “poco affidabili”, ma “sono i primi ad avvicinarsi al Signore e a scoprire la grandezza della salvezza”. Il card. Osoro parla poi dei Magi, i quali “rappresentano tutti gli uomini, si avvicinano con i loro doni, perché tutti, a tutte le latitudini della terra, abbiamo bisogno di incontrare e contemplare chi è venuto in questo mondo per darci la via, la verità e la vita”. L’arcidiocesi comunica anche che, in occasione dell’Anno giubilare mariano, i fedeli che partecipano alle celebrazioni nel periodo di Natale potranno ottenere l’indulgenza plenaria, compiendo quanto previsto dalle disposizioni vigenti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa