Diocesi: Sabina-Poggio Mirteto, “E meno male che ci sei”. Giovani e vescovo attendono insieme il Natale

Circa quattrocento adolescenti e giovani partecipano oggi alle 21 a Poggio Mirteto alla veglia di Natale promossa dall’Ufficio di pastorale giovanile della diocesi di Sabina-Poggio Mirteto insieme con il vescovo, mons. Ernesto Mandara. “E meno male che ci sei” è lo slogan scelto dagli organizzatori, per una serata di preghiera e festa. “Come sarebbe il mondo oggi se Gesù non fosse mai nato? E come sarebbero le nostre vite? Sono provocazioni con cui vogliamo sollecitare la riflessione dei giovani”, spiega al Sir Luca Ciardulli, membro dell’équipe di pastorale giovanile della diocesi. “La veglia di Natale è ormai un appuntamento storico per la diocesi, vissuto ogni volta in un clima di famiglia. La chiesa è gremita di ragazzi, raccolti attorno al vescovo, che come un padre cura della relazione con ognuno di loro e instaura un dialogo improntato al racconto”. Momento centrale è la preghiera, incentrata sui doni che la presenza di Gesù porta nella vita di ognuno, che si conclude con una riflessione del vescovo sul Mistero del Natale. Segue un momento di festa con lo scambio degli auguri. “È un segno importante che tanti giovani scelgano di vivere insieme al vescovo un venerdì sera prenatalizio – aggiunge Ciardulli –. Non è un evento isolato, ma si inserisce in un percorso annuale ed è stato in parte preparato dagli adolescenti stessi, che all’inizio dell’Avvento hanno riflettuto sull’Annunciazione nell’arte e proporranno il frutto del loro lavoro”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa