Giustizia sociale ed ecologica: p. Sosa (gesuiti), “la nostra spiritualità non può essere oggi scissa da questa dimensione”

“Non è solo un momento di rinnovamento per le nostre istituzioni, centri sociali o per i membri dell’apostolato sociale. È un momento che deve permeare l’intera Compagnia di Gesù, tutti i gesuiti e tutti i nostri partner nella missione”. Lo dice in un videomessaggio, padre Arturo Sosa Abascal , preposito generale della Compagnia di Gesù, che annuncia l’inizio del 50° anniversario del Segretariato di Giustizia sociale ed ecologia istituito nel 1969. “La nostra spiritualità non può essere oggi scissa da questa dimensione del sociale, della ricerca della giustizia e dell’equilibrio ecologico”, aggiunge. La celebrazione coinvolge le Province, le Conferenze e la Compagnia universale. Culminerà con un incontro dei gesuiti e dei partner a Roma nel novembre 2019. “Il dialogo tra le culture è una delle nostre grandi ricchezze come esseri umani – sottolinea p. Sosa -. Ci invita a creare un mondo interculturale, affinché possa essere definito il pianeta nel quale possiamo vivere a nostro agio effettivamente umano”. Guardando all’appuntamento di novembre, p. Sosa li ha definiti “50 anni di missione tutt’altro che tranquilla”. “L’aspetto più rilevante di questa consapevolezza della dimensione sociale della nostra missione trova forme di esperienza concreta nella nostra vita. Tutto ciò ci invita a un discernimento collettivo costante”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo