Diocesi: Bologna, a fine gennaio all’Unipol Arena “Live from Panama” per seguire in diretta la Gmg

I giovani di Bologna e di altre diocesi dell’Emilia Romagna (Ravenna-Cervia, Parma, Forlì-Bertinoro, Cesena-Sarsina) che non parteciperanno alla Giornata mondiale della gioventù, in programma a fine gennaio a Panama, potranno viverla a distanza grazie all’evento “Live from Panama” che si terrà sabato 26 e domenica 27 gennaio all’Unipol Arena.
La due giorni prenderà il via sabato 26 gennaio con workshop sulla speranza; i giovani saranno coinvolti dalle attività sul tema del sogno e del futuro proposte in alcuni stand. Alla sera ci si preparerà al collegamento con Panama, con una serata di festa, in cui verranno ripercorse le prime giornate vissute da Papa Francesco a Panama. Ci saranno anche momenti di musica e testimonianze di chi ha osato guardare con coraggio al futuro, lottando nel presente. Intorno alla mezzanotte il collegamento con Panama, dove il Papa celebrerà la veglia di preghiera, preceduta dall’ormai consueto tempo di dialogo con i giovani.
Al termine della veglia verrà offerta la possibilità di confessioni e di dialoghi personali per tutta la notte.
La giornata di domenica avrà al centro la celebrazione eucaristica presieduta da mons. Luigi Bettazzi, uno degli ultimi vescovi partecipanti al Concilio Vaticano II. “È stato scelto lui – spiega don Giovanni Mazzanti, direttore dell’Ufficio di pastorale giovanile di Bologna – proprio perché testimone di un tempo simile a quello attuale, quello del Concilio. Oggi come allora la Chiesa sente il bisogno di rinnovarsi, lasciandosi aiutare dallo Spirito a riscoprire, attraverso i giovani, ciò che la tiene sempre giovane”. “Il Papa – prosegue don Mazzanti – ha inviato gli anziani a sognare perché i giovani possano profetizzare. Ecco il motivo per cui abbiamo desiderato avere con noi un anziano che ha saputo e sa ancora sognare”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo