Tertio Millennio Film Fest: Feds, il film drammatico “Kairos” di Barakat è il vincitore del premio 2018

Il film drammatico “Kairos” di Paul Barakat è il vincitore del Premio Tertio Millennio 2018, attribuito nell’ambito della XXII edizione del Tertio Millennio Film Fest, organizzato dalla Fondazione Ente dello Spettacolo. A “Mother Fortress” di Maria Luisa Forenza, che racconta la storia della madre carmelitana Agnes, che assieme a monaci e monache di diversi continenti affronta gli effetti della guerra in Siria sul suo monastero, la menzione speciale della giuria. La cerimonia di consegna del riconoscimento si svolge oggi sabato 15 dicembre alle 17.30 al cinema Trevi. “Kairos” è un dramma non convenzionale sulla boxe con l’interpretazione di Chris Bunton, un attore affetto dalla sindrome di Down, come Danny il protagonista del film che decide di dedicarsi all’arte della boxe nella speranza di essere accettato e ottenere rispetto. Purtroppo, però, durante una sessione di allenamento con il suo trainer John, un ex pugile, si verifica un violento incidente. Il premio è stato assegnato da una giuria interreligiosa presieduta da Claudia Di Giovanni, delegato della Filmoteca Vaticana, con questa motivazione: “Kairos scardina lo stereotipo della sindrome di down come limite fisico, mentale, psicologico, relazionale e sociale. Ma Kairos ci mostra anche i diversi livelli dell’amore e dell’amicizia, con tutte le storture che la debolezza umana porta con sé. Ci svela, infine, come si possa amare il prossimo soltanto amando prima se stessi: la vera forza esistenziale sta nel coraggio di essere fedeli ai propri valori e alle proprie visioni, nell’accettare le sconfitte e imparare da esse, nell’amor proprio che porta ad evolvere, a riscattarsi, a migliorarsi e ad essere un buon esempio di vita per gli altri”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy