Diocesi: mons. Saba (Sassari), “impegno ecclesiale e sociale realmente operoso”

“Siamo consapevoli che l’assenza di partecipazione, di coinvolgimento, di impegno e di onestà intellettuale, nel dare un nome alle cause che bloccano la crescita e lo sviluppo, si potrebbe definire indifferenza”. Lo afferma l’arcivescovo di Sassari, mons. Gian Franco Saba, nel suo messaggio in occasione della festa del patrono, san Nicola. “Anche non prendere l’iniziativa o rallentare i processi virtuosi di progetti, siano essi pubblici o privati, equivale a rapportarsi all’altro con l’‘indifferenza omicida’”, aggiunge il presule. Citando le parole di Papa Francesco, mons. Saba invita “all’ascolto di un passato virtuoso”, dal quale “si possono attingere numerosi stimoli capaci di far germogliare un futuro buono, responsabile, coinvolgente fondato sulla reciproca appartenenza e sulla promozione del bene”. “Il tempo che viviamo è un’epoca che richiede impegno, dedizione, capacità generativa”, osserva l’arcivescovo che rivolge un “invito concreto a tutti i figli della Chiesa Turritana a compiere un passo che mostri uno slancio verso l’altro, nella gratuità, senza calcoli”. “Esorto quanti sentono maggiormente la fatica a vincere la tentazione del rilassamento o dello sconforto, per assumere uno slancio atletico di impegno ecclesiale e sociale realmente operoso”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa