Diocesi: Acerra, mons. Di Donna incontra il mondo dello sport. Con lui l’ex attaccante del Napoli Bruno Giordano e suor Rabbitto

Palla al centro, martedì prossimo alle 18 nel teatro della scuola Palladino ad Acerra per la terza edizione di “Facciamoci allenare da Gesù”. A dare calcio d’inizio “virtuale” alla serata, sarà il vescovo Antonio Di Donna, che lancerà le attività dell’ufficio dello sport e di altre realtà diocesane. Fiore all’occhiello è ancora una volta il torneo interparrocchiale Emmanuel, durante il quale da ottobre a giugno tutte le sere del lunedì i volontari dell’ufficio sono impegnati con i ragazzi sul campo per le gare. Per mons. Di Donna lo sport costituisce – insieme a cinema, storia, arte e musica locale – una “occasione di riscatto” dal degrado sociale e “una opportunità per la crescita personale e comunitaria”. Ancor di più se i ragazzi scelgono ogni giorno con coraggio un “Allenatore che non toglie nulla, e dona tutto” e il cui nome è Gesù Cristo. Con il grande obiettivo di strappare i ragazzi alla droga, all’alcol, al gioco d’azzardo e alla criminalità diffusa, piaghe contro le quali lo stesso vescovo Di Donna e i sacerdoti si spendono da tempo. Tra gli ospiti di questa edizione c’è l’ex attaccante del Napoli, Bruno Giordano, del quale lo scrittore giornalista e autore televisivo della Rai, Giancarlo Governi, ha scritto la biografia dal titolo “Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe”, (Fazi Editore, 2017). Giordano e Governi presenteranno e firmeranno il libro durante la serata. Con Giordano, porterà la sua testimonianza suor Lucia Benedetta Rabbitto, l’alcantarina “mister” che a Castellammare di Stabia mette insieme l’amore per Gesù Cristo e la sua passione per il calcio catechizzando ed educando i ragazzi dell’oratorio nel cuore del centro storico, in un quartiere difficile della città. Durante la serata il vescovo Di Donna, il sindaco di Acerra Raffaele Lettieri e gli ospiti premieranno gli atleti che si sono distinti per impegno, correttezza e lealtà nei vari tornei e nelle varie attività sportive parrocchiali e cittadine. Un premio speciale sarà assegnato alla memoria di Mario Esposito, storico presidente dell’Acerrana calcio scomparso di recente.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo