Shoah: Borzì (Acli Roma), “vicini alla Comunità ebraica per il vile furto delle pietre d’inciampo”

“Tutto il sistema Acli di Roma e provincia esprime solidarietà e vicinanza alla Comunità ebraica per il vile furto delle pietre d’inciampo avvenuto in molti quartieri della capitale. Un oltraggio che non possiamo accettare e che, anzi, ci induce a lavorare ancora con maggiore forza per coltivare la memoria della Shoah e i valori dell’antirazzismo e del dialogo tra i popoli e le religioni”. È quanto dichiara Lidia Borzì, presidente delle Acli di Roma e provincia, in merito al furto delle pietre d’inciampo nel rione Monti, come in altre zone della Capitale. “Nessuno – aggiunge Borzì – pensi di poter cancellare, con un gesto vigliacco, uno dei momenti più tragici della storia della nostra città e del nostro Paese. Sono certa che la nostra città, pur tra tante difficoltà, ha in sé gli anticorpi per rigettare con fermezza queste forme preoccupanti di razzismo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo