Scuola: Bussetti (min. Istruzione), “con i satelliti misurati gli spostamenti degli edifici scolastici”

“Nella maggior parte dei nostri edifici scolastici mancano le certificazioni di sicurezza, che è una delle priorità. È un lavoro che non dipende solo dal ministero ma da Comuni e Province, noi però li sosteniamo, avendo stanziato sette miliardi”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, intervenendo oggi, a Roma, a “Ragazzi al centro”, meeting nazionale promosso dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza. “Con i satelliti – ha spiegato – abbiamo fotografato tutti i 40mila edifici scolastici italiani in modo da verificare gli spostamenti anche millimetrici”. Poi, focalizzandosi sulla situazione didattica, il ministro ha affermato che “gli studenti non sono un voto”. “La scuola dei diritti è quella che permette agli studenti di essere sinceri con loro stessi. Una scuola che permette di conoscere se stessi attraverso la conoscenza degli altri”. Un compito che svolge, secondo il ministro, “il docente che è anche educatore”. Poi, Bussetti ha preso un impegno con i ragazzi presenti all’iniziativa: “Chiederò oggi di fare una circolare per ridurre i compiti durante le vacanze di Natale”. Infine, un’osservazione sulle metodologie di insegnamento. Quelle promosse dal ministro sono “le capacità di collegamento tra le materie e la metodologia interdisciplinare per apprendere velocemente e gestire quello che si è appreso”. Con l’impegno a “potenziare la geografia nei piani di studio delle scuole”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo