Industria: Coldiretti su dati Istat, “ripresa della produzione grazie alle spese natalizie. Per i regali in media 541 euro a famiglia”

Si stima che quest’anno, per i regali di Natale le famiglie italiane spenderanno in media 541 euro. Il 3% in più rispetto al 2017. Un dato, questo, che dà una spinta alla ripresa economica. Ad affermarlo è la Coldiretti, che commenta l’aumento tendenziale dell’1% della produzione industriale ad ottobre secondo l’Itast, sulla base dei dati Deloitte. Non è un caso – sottolinea Coldiretti – che tra i settori con i più elevati tassi di crescita tendenziale sono la fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi di misurazione e orologi (+5,9%) e l’alimentare con +3,8% sotto la spinta dei regali e dei tradizionali cenoni di fine anno. L’aumento del budget per Natale delle famiglie – continua la Coldiretti – riguarda tutte le categorie di spesa che è destinata, nell’ordine, per il 40% ai regali, per il 26% al cibo, per il 22% ai viaggi e per il 12% ai divertimenti al cinema, al teatro, nei concerti o nelle discoteche. Quest’anno l’Italia è al quarto posto tra i Paesi europei dove si spende di più per il Natale, preceduta solo da Gran Bretagna con 646 euro, Spagna con 600 e Austria con 542 euro a famiglia. Sotto l’albero gli italiani puntano a mettere cose utili. Tra i regali più gettonati, tecnologia, abbigliamento e l’enogastronomia in deciso aumento anche per l’affermarsi di uno stile di vita attento alla riscoperta della tradizione a tavola.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo