This content is available in English

Europa: card. Bassetti, “non rinnegarla, ma non può ridursi a parametri, bilanci e decisioni varate a tavolino”

foto SIR/Marco Calvarese

“Rinnegare l’Europa significa rinnegare noi stessi e le nostre radici cristiane. Proprio per questo, però, l’Unione Europea non può ridursi a parametri, bilanci, decisioni varate a tavolino”. Lo dice il presidente della Cei, il card. Gualtiero Bassetti, in un’intervista rilasciata ad Avvenire. Il suo auspicio è che l’Italia non sia in rotta con l’Europa. “Ho letto alcune dichiarazioni apprezzabili del presidente del Consiglio Conte. D’altra parte il rapporto tra il nostro Paese e l’Europa è stato sempre un rapporto intenso – aggiunge -. Un legame antico e fecondo, prima di tutto religioso-culturale e più recentemente politico”. Secondo il porporato, l’Unione europea “deve essere accanto alla gente, favorire la condivisione, la fraternità sociale, sostenere chi è in difficoltà”. “L’ho detto anche pochi giorni fa: auspico un’Europa come famiglia di famiglie, come luogo di solidarietà e carità, come comunità di popoli in pace che supera gli egoismi e i rancori nazionali. Ovvero, un’Europa unita, pacificata e solidale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo