Diocesi: Ferrara-Comacchio, Giornata per il seminario. Mons. Perego, “nuova stagione di Chiesa, non facile, ma anche entusiasmante”

“Dio Padre accompagni il nostro seminario a vivere questa nuova stagione di Chiesa, non facile, ma anche entusiasmante per una comunione e responsabilità condivisa”. Si conclude così il messaggio che il vescovo di Ferrara-Comacchio, mons. Gian Carlo Perego, scrive in occasione della giornata diocesana del seminario, che si celebra domenica prossima, 16 dicembre. Mons. Perego non nasconde l’ormai generalizzato calo delle vocazioni. “Non è un mistero – scrive – che anche il nostro Seminario arcivescovile di Ferrara-Comacchio, nell’ultimo decennio ha potuto vivere e arricchirsi in forza di una presenza, non senza qualche difficoltà, di seminaristi provenienti da varie diocesi italiane, anche in forza del movimento di studenti universitari che interessa la nostra città, e da alcuni studenti di altri Paesi del mondo”. Nella visita apostolica al Seminario del 2006 si ricordava che di venti teologi nove provenivano dall’arcidiocesi, otto da diocesi italiane e tre da diocesi africane. “Nella visita del 2011, anno in cui è iniziato un progressivo calo, tra dimissioni – aggiunge mons. Perego – i seminaristi erano 36, di cui nove provenienti dalla arcidiocesi, 23 da altre diocesi italiane e quattro da diocesi della Francia e dell’Africa”. Oggi la comunità del seminario è composta da 10 seminaristi, di cui 2 provenienti dall’arcidiocesi e 7 da altre diocesi italiane e uno da una diocesi non italiana. “Mentre ringraziamo il Signore per il dono di vocazioni al ministero presbiterale avute fino ad oggi, l’attuale situazione ci impegna tutti, fedeli e presbiteri, a una pastorale vocazionale intensa e rinnovata nelle nostre famiglie, associazioni, gruppi e parrocchie – spiega mons. Perego –. Anche per la nuova situazione che si creerà sul piano numerico, la nostra arcidiocesi valuterà negli organismi pastorali diocesani come raccogliere l’invito già indicato dalla Congregazione del clero e ribadito dalla Ratio fundamentalis a una partecipazione formativa con il seminario regionale di Bologna”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo