Diocesi: Viterbo, i giovani si preparano al Natale con proposte di spiritualità per le diverse fasce di età

“È una sfida preparare i giovani al Natale invitandoli a rallentare i ritmi, porsi in ascolto e in silenzio, in un contesto in cui intorno al tema del Natale si muove un mondo fatto di marketing e immagine. È un lavoro che da diversi anni cerchiamo di fare, con pazienza e mettendo in rete i vari uffici di pastorale giovanile, universitaria, vocazionale, insieme alle associazioni che si occupano di giovani, come l’Azione Cattolica”: lo riferisce al Sir don Fabrizio Pacelli, direttore del Servizio di pastorale giovanile, pastorale universitaria e assistente dei Giovani di Ac della diocesi di Viterbo. Sono a misura delle varie fasce di età le proposte per l’Avvento 2018, che partono domenica 2 dicembre con un ritiro per adolescenti a Gubbio, a cui partecipano 90 ragazzi da tutta la diocesi. “Da tre anni proponiamo questa esperienza, in Avvento e Quaresima, in un percorso che ci ha portati a toccare luoghi francescani come Assisi, Greccio e Fontecolombo”, spiega ancora don Pacelli. Durante il ritiro, una catechesi con una suora francescana di Gubbio, che partendo dall’immagine di Francesco e il lupo aiuterà gli adolescenti a scoprire con quali “lupi” è necessario riconciliarsi dentro di sé. Per i giovani dai 18 anni, nei tre lunedì di Avvento è previsto un percorso di lectio divina nella cripta della chiesa di San Sisto a Viterbo. Don Luca Scuderi e la biblista Rosalba Manes animeranno i primi due incontri. L’ultimo sarà tenuto dal vescovo diocesano, mons. Lino Fumagalli.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa